Il progetto Musica a scuola nasce da una collaborazione tra Indire (Istituto Nazionale Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) e il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica. Esso è volto a documentare, promuovere e sostenere nel merito quelle buone pratiche didattiche in ambito musicale già utilizzate dai docenti di musica del primo e del secondo ciclo di istruzione.

Documentare

Per facilitare la divulgazione delle esperienze, è stato pensato un quadro didattico basato su di un:

  1. format per la narrazione delle esperienze
    Nella restituzione delle azioni didattiche si è tenuto conto dei tre momenti del processo di progettazione:
    • la motivazione;
    • la definizione degli strumenti e degli spazi di lavoro;
    • la costruzione del percorso progettuale.
  2. framework per le competenze musicali
    Lo schema aiuta i docenti nella descrizione della valutazione dei processi e quindi nell’osservazione delle competenze scelte.

Promuovere

Indire, in collaborazione con il Comitato nazionale per l'apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti, promuove e supporta la condivisione di buone pratiche rivolte ad alunni, docenti  e a chiunque sia interessato alla ricerca e allo sviluppo della  didattica musicale per competenze.
Promuove il confronto e la collaborazione fra i docenti e fra docenti e società educativa in senso lato,  come la chiave per la divulgazione di pratiche didattiche innovative e/o efficaci.  
Promuove le iniziative in ambito musicale e l'auto formazione dei docenti grazie alla selezione, organizzazione e presentazione  di contenuti di qualità.  

Sostenere

Indire selezionerà fino a 100 buone pratiche grazie a un bando attualmente aperto.

Attraverso una precedente selezione, sono state documentate diverse pratiche che, in questa fase di avvio del progetto, fungono anche da esempio esplicativo per le future esperienze da proporre nel sito.

Lo scopo del bando è quello di valorizzare la capacità progettuale dei docenti di musica italiani e di facilitare la condivisione delle buone pratiche di didattica laboratoriale.